Maculopatia Milano: se vedete delle macchie correte ai ripari

Non bisogna trascurare la maculopatia Milano, altrimenti rischia di peggiorare!

Tra le malattie degenerative dell’occhio c’è la maculopatia, ossia una degenerazione del tessuto centrale della retina, denominata macula. Le cause di questa alterazioni possono essere molteplici e il quadro assunto dalla patologia può arrivare a livelli gravi e limitare in maniera abbastanza invalidante lo svolgimento delle attività quotidiane, per questo è consigliato trattare la maculopatia Milano perché nel capoluogo lombardo le tecniche e gli strumenti per fronteggiare questa malattia oculistica sono molto all’avanguardia e in continuo aggiornamento.

I sintomi di una maculopatia si manifestano inizialmente con una progressiva difficoltà a mettere a fuoco le immagini che si presentano nella parte centrale del campo visivo, che può interessare entrambi gli occhi e quindi essere bilaterale. Un quadro del genere può progressivamente peggiorare se non riconosciuto in tempo; nelle procedure sulla maculopatia Milano viene prestata molto attenzione alle attività di sensibilizzazione per far aumentare il numero degli screening effettuati e abbassare le percentuali di maculopatie gravi che lo diventano se non vengono trattate in tempo. Viene infatti stimato che la maculopatia è tra le principali cause di perdita della visione centrale nella popolazione mondiale occidentale che abbia superato i 55 anni di età.

Tra le attività più importanti nel trattamento della maculopatia Milano vi è senza dubbio la diagnosi, poiché esistono differenti forme di maculopatie che vanno trattate differentemente se si vuole una stabilizzazione e una remissione della sintomatologia. Le differenti forme di maculopatia sono la maculopatia miopica, la maculopatia diabetica, la maculopatia a cellophane conosciuta anche come pucker maculare e la maculopatia essudativa. Riconoscere quale sia la tipologia del soggetto in questione è fondamentale per intervenire in maniera idonea e precisa. Tra le attività che rientrano nella diagnosi della maculopatia a Milano rientrano il test sulla visione dei colori e il test ERG focale che serve a misurare l’attività elettrofisiologica dell’occhio. Viene poi effettuata una fluorangiografia retinica che è un esame fondamentale utile a misurare la circolazione sanguigna della coroide e della retina. Per ulteriori accertamenti viene eseguita anche la Tomografia Ottica Computerizzata (OCT) che permette di acquisire ed elaborare immagini bidimensionali e tridimensionali del segmento retinico interessato. Per misurare lo spessore della retina nella regione interessata dalla maculopatia, invece, viene utilizzato il Tomografo retinico laser di Heidelberg (HRT-II), utile per accertare l’entità della patologia retinica.

Se ci sono casi di maculopatia in famiglia è consigliato sottoporsi a controlli periodici e prevenire seguendo una dieta ricca di pesce, verdura e frutta che può essere integrata con l’utilizzo di appositi integratori alimentari. Inoltre è consigliato non assumere troppi alcolici poiché questo potrebbe favorire l’insorgere della maculopatia e il suo peggioramento. In base alle tipologie le prassi che vengono seguite per migliorare la maculopatia Milano consistono in: trattamenti con fotocoagulazione laser, sedute con iniezioni intravitreali a base di farmaci antiangiogenici, prescrizione di assunzione di specifiche sostanze nutritive come i sali minerali, le vitamine antiossidanti, la luteina, la zeaxantina, l’omega3, l’omega 6 e gli acidi grassi. In ogni caso sarà opportuno monitorare periodicamente l’andamento della maculopatia e valutare insieme allo specialista l’eventuale cambio del piano di trattamento se viene riscontrato un peggioramento o una stabilizzazione precoce dei sintomi.

Leave a Reply